News

Agevoluzione, insieme con la software house Daisylabs e l’Università degli studi di Pavia, ha sviluppato, nell’ambito della filiera dello SmartLiving il progetto theDALUS.

La soluzione proposta auspica un aumento dell’autonomia e una maggior inclusione nella vita universitaria dello studente disabile, oltre ad una riduzione dei costi relativi alla sua assistenza mediante l’installazione di sensori e attuatori adeguatamente controllati in funzione delle esigenze del soggetto disabile (disabilità motoria e/o sensoriale).

Il progetto è una soluzione legata al vero e proprio “Abitare intelligente” poiché permetterà, una volta diffuso nel sistema universitario, di avere a disposizione una stanza testata che promuove l’autonomia quotidiana delle persone diversamente abili.

Il sistema theDALUS, in modo non invasivo e senza un costante intervento diretto da parte dell’utente, porta a predisporre un’assistenza continua e tempestiva mediante sistemi economici, user-friendly, facilmente accettabili dal fruitore e non invasivi o intrusivi della privacy.

L’importante novità è la creazione di un sistema intelligente configurato all’interno di una camera, senza stravolgerne l’architettura e rendendola configurabile. Questo è garantito dalla presenza di sensori e di attuatori che possono essere attivati in base alle esigenze delle diverse disabilità rendendo fruibile lo spazio. Pertanto, la camera domotica così pensata per l’ambito universitario risulta particolarmente versatile e quindi facilmente estendibile ad altri contesti, ad esempio case di cura, case di riposo e Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA).

Finanziato con il sostegno di Regione Lombardia a valere sul “Bando per la presentazione di Progetti di sviluppo sperimentale e innovazione (S&I) a favore della filiera dello “Smart Living”, in attuazione della legge regionale 26/2015 “Manifattura diffusa, creativa e tecnologica 4.0”.